NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

nuovi dirigenti

GILDA - UNAMS Calabria

Via Alessandro Volta, N° 9 – 88046 Lamezia Terme

Tel/Fax 0968/432330;  www.gildacatanzaro.it;

email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

“Annamo bene, proprio bene” se cominciano così i nuovi dirigenti siamo combinati proprio male.

Non so se per incompetenza, per arroganza, per menefreghismo, superficialità o cosa l’altro ma certo che se si mandano delle circolari da dirigente scolastico senza aver ancora assunto il ruolo, solo aver ricevuto l’individuazione quale DS della scuola con presa di servizio il 2 settembre del 2019 e circolare inviata il 27/08/2019, cioè 6 giorni prima del ruolo da DS, si dimostra la mancanza di conoscenza delle più elementari regole della norma imperante in materia, o se ne infischia delle norme, o ancora peggio si è ignoranti.

Personalmente ritengo, come ho già scritto, che è mancanza di formazione specifica da parte degli uffici preposti e si mandano allo sbaraglio figure essenziali che hanno bisogno di un forte e concreto rodaggio nella delicata funzione.

Non ho intenzione di accusare o lapidare alcuno, ho solo l’intento di porre l’attenzione sulla delicata figura del DS che non può essere lasciato solo, ma deve avere un interlocutore valido nelle istituzioni gerarchicamente sovraordinate che diano le direttive su come operare sul campo e non limitarsi solo ad aver fatto una selezione su base concorsuale (che addirittura è oggetto di sentenza con annullamento della procedura e relativa forzatura del Ministero che per altri motivi ha inteso comunque procedere. Vedremo come andrà a finire).

Ho sostenuto e sono fermamente convinto che nella scuola esistono delle gravi sacche di illegalità che si reiterano continuamente tutti gli anni.

Quella sopra segnalata è una illegalità o se vogliamo un atto giuridicamente nullo che se impugnato vede l’amministrazione soccombente, e così tanti altri, quali la mancata convocazione delle RSU secondo contratto, l’applicazione di norme senza rispettare o eseguire le delibere degli organi collegiali. Vorremmo che la scuola funzionasse in tutte le sue componenti per primi i docenti che non sono esenti da responsabilità, ma che vengono caricati di compiti che spesso non gli competono ed a cui si chiede troppo.

Lavoriamo insieme per creare nelle scuole un clima accogliente dove tutti hanno un compito da assolvere ognuno con le proprie competenze ed a cui non si chiede l’impossibile. Per il bene di tutti.

La Gilda da sempre sta nella scuola per la scuola pubblica.

Lamezia Terme, 29 agosto 2019

Antonino Tindiglia

Cerca